Occorre presentare referenze, lettere di raccomandazione o una prova di buona condotta?

Paese
trovato tutto: 32
Lavorare in EuropaOccorre presentare referenze
Austria - lavoro
Se richiesto, dovete essere in grado di fornire referenze di precedenti datori di lavoro, tradotte in tedesco, per confermare le vostre qualifiche e la vostra esperienza. Una copia del vostro diploma più recente e di maggiore livello deve essere consegnata alla società al più tardi durante il colloquio. Le lettere di raccomandazione sono necessarie solo se vi candidate per un posto accademico. Qualora occorra presentare una prova di buona condotta, ciò sarà probabilmente indicato nell'annuncio di lavoro.
Belgio - lavoro
In Belgio non si usano referenze o lettere di raccomandazione. Possono essere richieste, ma non accade frequentemente. Potrebbe invece essere richiesta, per alcune professioni, una prova di buona condotta.
Bulgaria - lavoro
I precedenti datori di lavoro possono fungere da referenti e fornire referenze per dimostrare che il candidato è adatto a ricoprire il posto vacante. Alcuni potenziali datori di lavoro potrebbero chiedere lettere di raccomandazione. La necessità o meno di una prova di buona condotta dipende dalla natura del lavoro.
Cipro - lavoro
Le referenze e le lettere di raccomandazione sono comunemente utilizzate per gli incarichi ad alto livello. Prima di elencare i propri referenti, il candidato deve informare anticipatamente la persona interessata e chiederle il permesso di indicare il suo nome, numero di telefono e qualifica nel CV.

Le professioni regolamentate richiedono solitamente una prova di buona condotta attestante che la fedina penale è pulita.
Croazia - lavoro
In Croazia non si usano referenze o lettere di raccomandazione, salvo indicazioni contrarie. Alcune aziende e istituzioni hanno bisogno del certificato penale.
Danimarca - lavoro
Il bisogno di referenze dipende dalla situazione. I referenti saranno contattati se il datore di lavoro è incerto oppure se il posto vacante richiede un livello elevato di professionalità, per esempio se si tratta di una carica dirigenziale, di un posto accademico ecc. Le referenze possono essere fornite da precedenti datori di lavoro o da colleghi (i quali potrebbero essere contattati a tal fine dal datore di lavoro).

Può essere utile una lettera di raccomandazione. Una buona raccomandazione fa sempre comodo. Se desiderate lavorare con i bambini o con gli anziani, oppure operare nel settore finanziario, avrete bisogno di una prova di buona condotta.
Estonia - lavoro

I candidati dovrebbero indicare nel CV il nominativo di due o tre referenti, che pos­sono essere precedenti datori di lavoro o contatti legati all'ambiente scolastico o accademico. I referenti dovrebbero poter confermare le principali informazioni conte­nute nel CV e fornire informazioni generali di natura professionale sul candidato.

La prova di buona condotta è obbligatoria per i dipendenti della pubblica amministra­zione. Per alcune professioni (per esempio gli autisti, in riferimento a precedenti viola­zioni del codice stradale) è necessario pre­sentare un certificato dei carichi pendenti.

Finlandia - lavoro

Nella vostra domanda o nel vostro CV dovete indicare i nomi di un paio di referenti che possano essere contattati dal datore di lavoro. Assicuratevi in anticipo che tali referenti siano disponibili a raccomandarvi, in quanto le referenze sono generalmente richieste. Alcuni datori di lavoro chiedono ai candidati di allegare alla domanda le copie di eventuali lettere di raccomandazione. Portate tali lettere al colloquio, in quanto molti datori di lavoro sono interessati a esaminarle attentamente.

La necessità di dimostrare che non avete precedenti penali è solitamente indicata nell'annuncio di lavoro. Questa prova di buona condotta dovrà essere presentata solo dai candidati che saranno accettati per la posizione vacante.
Francia - lavoro
Le lettere di raccomandazione non sono indispensabili. Tuttavia, per dimostrare le vostre competenze, illustrate in dettaglio la vostra esperienza professionale. Alcuni datori di lavoro potrebbero voler contattare al telefono o tramite posta elettronica uno o più datori di lavoro menzionati nel CV. Per alcune professioni nel settore della sicurezza o della pubblica amministrazione potrebbe essere richiesto un certificato penale.
Germania - lavoro
Per convincere il vostro potenziale datore di lavoro che siete adatti a ricoprire la posizione in questione è indispensabile presentare un certificato di servizio che attesta che siete un dipendente efficiente e attivo. Il certificato di servizio è un certificato che tutti i dipendenti in Germania hanno il diritto di ricevere dal datore di lavoro. La forma più semplice di certificato contiene esclusivamente dati personali e informazioni relative al tipo e alla durata dell'impiego, senza che siano formulati giudizi. Il certificato dettagliato contiene informazioni sul rendimento, sulle qualifiche ottenute e sul comportamento ufficiale tenuto dal dipendente. I certificati di servizio e copie dei diplomi vanno inviati insieme al CV e alla lettera di accompagnamento.

 Le referenze o le lettere di raccomandazione non sono molto diffuse. Solo in casi eccezionali un nuovo datore di lavoro contatta il datore di lavoro attuale o un precedente datore di lavoro.

Per un lavoro nel settore pubblico avrete bisogno di una prova di buona condotta, che potete richiedere alla locale stazione di polizia. Per altri lavori solitamente non sapete in anticipo se avete bisogno di tale prova. Il datore di lavoro può richiederla al momento della firma del contratto.
Grecia - lavoro

Dipende dal datore di lavoro. In genere non servono, ma un precedente datore di lavoro potrebbe benissimo fungere da referente. Le referenze servono a rafforzare la posi­zione del candidato in quanto ne confer­mano le competenze e le qualità.

Le lettere di raccomandazione non vengono solitamente richieste, ma devono essere esibite su richiesta. La prova di buona con­dotta potrebbe essere necessaria per i lavori nel campo della sicurezza e per le posizioni di alto livello.

Irlanda - lavoro

In Irlanda è molto frequente usare le refe­renze, solitamente due, una delle quali è una referenza personale sul carattere ecc., mentre l'altra è rilasciata dal precedente datore di lavoro e riguarda l'attività lavo­rativa svolta. I datori di lavoro non contat­teranno le referenze salvo qualora abbiano intenzione di offrirvi il lavoro. Prima di inclu­dere una referenza nella loro domanda, i candidati devono aver chiesto alla per­sona in questione di poter includere il suo nominativo come referenza. Possono essere buoni referenti un precedente datore di lavoro, un sacerdote, il parroco o un mem­bro della Garda (polizia). Il loro compito è fornire una referenza scritta o telefonica al datore di lavoro per conto del candidato.

Se per svolgere qualsiasi lavoro è necessa­rio che il candidato abbia una sana mora­lità, esistono anche posizioni per le quali può essere richiesta una prova di buona condotta, come l'istruzione dei bambini o l'assistenza sanitaria, e per le quali è quindi necessario presentare le referenze della polizia.
Islanda - lavoro

Nel vostro CV fornite il nominativo di almeno due persone, come un prece­dente datore di lavoro o un insegnante, che potrebbero rilasciare una buona referenza. Abbiate l'accortezza di ottenere prima la loro autorizzazione. I referenti dovrebbero essere al corrente di come lavorate e poter confermare che avete realmente le compe­tenze e l'attitudine verso il lavoro che dite di possedere.

Le lettere di raccomandazione possono essere utili, ma la maggior parte dei datori di lavoro preferisce contattare direttamente i referenti. Nonostante ciò, menzionate nel CV la possibilità di fornire delle lettere di raccomandazione e portatene una copia con voi in occasione del colloquio di lavoro.

Alcuni datori di lavoro vogliono la conferma da parte delle vostre autorità locali che il candidato non ha precedenti penali. Que­sta pratica è particolarmente comune nel settore dell'assistenza sociale e delle puli­zie, dove le persone sono lasciate da sole, spesso in abitazioni private o in uffici.
Italia - lavoro
È sempre vantaggioso per il candidato fornire referenze o lettere di raccomandazione (da precedenti datori di lavoro, professori universitari ecc.) a sostegno della sua precedente esperienza di lavoro o come testimonianza delle sue competenze e abilità.
Lettonia - lavoro

Le lettere di raccomandazione possono essere utili in Lettonia perché i contatti per­sonali sono un sistema molto diffuso ed efficace per trovare lavoro. Le referenze e le lettere di raccomandazione possono anche essere inserite in una procedura di candi­datura formale. Questi documenti possono essere rilasciati da precedenti datori di lavoro o colleghi, ma non da parenti.

Per alcune posizioni è obbligatorio fornire una prova di buona condotta.

Liechtenstein - lavoro
Lettere di raccomandazione e referenze sono molto importanti per il selezionatore, ma devono essere fornite solo su richiesta.
Lituania - lavoro
È possibile che siano chieste referenze ai vostri precedenti datori di lavoro. È consigliabile che al colloquio portiate con voi i diplomi originali, non le copie. Le lettere di raccomandazione non sono comuni in Lituania ma, se ne avete, portatele comunque con voi (se sono redatte in una lingua straniera, devono essere tradotte).
Lussemburgo - lavoro
Non esistono regole generali in merito all'utilizzo di referenze o lettere di raccomandazione. In genere nell'offerta di lavoro sono indicati i documenti o le referenze che è necessario esibire. È spesso consigliabile portare copie di tali documenti al colloquio. Ciò vale anche per la prova di buona condotta.
Malta - lavoro

Le referenze sono in genere richieste se il posto vacante riguarda il settore dei servizi, il settore finanziario o un altro comparto simile. Referenze idonee possono prove­nire da un precedente datore di lavoro, da un professionista affidabile o da un parroco. Esse servono generalmente a confermare che la persona in questione è una persona affidabile, che saprà svolgere quel tipo di lavoro senza problemi.

Le lettere di raccomandazione vanno esi­bite soltanto se è il datore di lavoro a farne richiesta.

Norvegia - lavoro

I datori di lavoro norvegesi verificano le referenze in maniera sistematica. Elen­cate i vostri referenti alla fine del CV. Dovranno informare il selezionatore norve­gese (in inglese o in una lingua scandinava) sui vostri precedenti incarichi professio­nali e sulle vostre capacità professionali e personali.

Le lettere di raccomandazione non sono necessarie né è prassi comune chiederle, a meno che il candidato non possa fornire alcuna referenza.

Per i lavori nei settori della sicurezza e dell'istruzione dovete dimostrare di non avere precedenti condanne penali, ma que­sto sarà comunque indicato nell'annuncio di lavoro.

Paesi Bassi - lavoro

Le referenze non sono obbligatorie. Dipende da voi scegliere se menzionarle o meno nel vostro curriculum. Il nuovo datore di lavoro può contattare un referente soltanto dopo aver ottenuto il vostro consenso. Nelle refe­renze non si deve parlare di questioni per­sonali o dei motivi che hanno dato luogo alle dimissioni.

Qualora sia necessaria una prova di buona condotta, questo requisito deve essere menzionato nell'annuncio di posto vacante.

Quando lasciate una società, il datore di lavoro deve sempre rilasciarvi un certi­ficato, che può avere un contenuto neu­tro, ma non deve mai riportare commenti negativi sulla vostra personalità o sull'atti­vità svolta.

Polonia - lavoro
Le referenze non sono prassi comune. Presentate piuttosto una conferma scritta della vostra occupazione, insieme ai documenti associati al vostro iter formativo. Se desiderate comunque presentare referenze, indicate come referenti i vostri precedenti datori di lavoro o insegnanti. Generalmente non è necessario presentare lettere di raccomandazione, benché queste possano rivelarsi utili se scritte da un datore di lavoro prestigioso. Per gli impieghi nel settore pubblico è necessaria una dichiarazione attestante che i candidati non hanno precedenti penali o fiscali.
Portogallo - lavoro
In Portogallo non è prassi comune chiedere referenze o controllare le lettere di raccomandazione, anche se alcuni datori di lavoro potrebbero considerarle come un vantaggio aggiuntivo.
Regno Unito - lavoro

I recapiti dei referenti devono essere indi­cati nel modulo di domanda oppure elencati nel vostro CV. Il datore di lavoro contat­terà il vostro referente per verificare le informazioni da voi fornite. È meglio indi­care il nome del vostro datore di lavoro più recente, ma assicuratevi che sia in grado di rispondere in inglese. In genere le lettere di raccomandazione non sono necessarie.

Per i lavori nel settore della sicurezza o a contatto con soggetti vulnerabili (bambini/ anziani) occorrerà presentare una prova attestante che non esistono precedenti con­danne a vostro carico (fornita dal Disclosing and Barring Service dopo aver controllato la fedina penale e gli elenchi in cui figurano i nomi delle persone alle quali è vietato lavo­rare con determinati soggetti).

Repubblica ceca - lavoro

Le referenze o le lettere di raccomanda­zione non sono solitamente richieste. I datori di lavoro verificano le informazioni sugli ultimi lavori dei candidati telefonando al loro precedente datore di lavoro.

La prova di buona condotta in genere è richiesta per alcune tipologie di lavoro come gli insegnanti, i giudici o gli agenti di polizia. Si tratta di un certificato rilasciato dal ter­minale nazionale per la compilazione e la verifica delle informazioni (Czech POINTs). Una rete di centri amministrativi pub­blici assistiti in cui i cittadini possono otte­nere informazioni sui dati che li riguardano custoditi nei registri centrali dello Stato.
Romania - lavoro
I datori di lavoro chiedono in genere referenze o lettere di raccomandazione. Tutti i datori di lavoro richiedono la prova di buona condotta (vale a dire la notifica di eventuali vostri precedenti penali). In genere dovete essere in grado di esibirla per tutti i lavori.
Slovacchia - lavoro
Fornite al selezionatore raccomandazioni sulla vostra esperienza e sulle vostre capacità in ambito lavorativo nonché i recapiti di una persona che possa attestare l'esattezza di tali informazioni. Le referenze devono confermare il periodo di lavoro, valutare il lavoro di una persona in cerca di occupazione e anche raccomandarla a un altro datore di lavoro. Gli insegnanti e le persone che lavorano con le armi o con sostanze pericolose, per esempio, dovranno presentare una prova di buona condotta.
Slovenia - lavoro
I datori di lavoro si aspettano che presentiate referenze. Un ex datore di lavoro, docente o tutor possono scrivere una lettera di raccomandazione oppure dovete fornire i loro recapiti in modo che i potenziali datori di lavoro possano chiamare e chiedere loro che cosa pensano di voi. Le lettere di raccomandazione sono benaccette e possono rivelarsi molto utili. Se è necessario presentare una prova di buona condotta, tale requisito è indicato nella descrizione del posto vacante.
Spagna - lavoro
Sì, presentatevi al colloquio con questi documenti. È meglio averli a disposizione, qualora fossero richiesti. Negli ultimi anni si è diffusa la tendenza a richiedere lettere di raccomandazione o referenze. Portate con voi copie di diplomi, lettere di raccomandazione di precedenti datori di lavoro, colleghi o insegnanti, e qualsiasi altro documento che possa corroborare le informazioni fornite nel CV.
Svezia - lavoro

Se disponete di referenze aggiornate, indi­catele sul vostro CV. In caso contrario, scrivete: "Referenze fornite su richiesta". Molto spesso si indica come referente un precedente datore di lavoro. La referenza corrobora la vostra domanda e descrive voi e la vostra capacità di lavorare.

Le lettere di raccomandazione servono e possono essere d'aiuto. Portatele con voi al colloquio. Devono essere scritte da un precedente datore di lavoro, capogruppo o responsabile delle risorse umane. Se non avete un'esperienza di lavoro, potete for­nire una lettera di raccomandazione scritta da un insegnante o da un dirigente sportivo.

Svizzera - lavoro
Se vi viene richiesto, dovete essere in grado di fornire i nomi delle persone che possono fungere da referenti. Le lettere di raccomandazione sono usate raramente. Qualora sia richiesta una prova di buona condotta, tale requisito è solitamente indicato nell'annuncio di lavoro.
Ungheria - lavoro

Le referenze non sono comuni in Unghe­ria, ma possono essere utili se contengono informazioni utili, per esempio un'atte­stazione di una precedente occupazione e una valutazione delle vostre capacità. Se non avete obiezioni al riguardo, il datore di lavoro potrebbe telefonare al vostro prece­dente datore di lavoro.

Le lettere di raccomandazione non sono comuni, ma possono essere utili se proven­gono da un'azienda rinomata, soprattutto se appartenente allo stesso settore. Alcune professioni richiedono l'esibizione di una prova di buona condotta (anche se super­flua), un requisito che comunque è sempre indicato nell'avviso di posto vacante.

RSS per questa lista

© Unione europea, 2014

Study in Poland
agh_en_220_300.jpg
Privacy Policy